Dove Andare Quando: Viaggiare ad Aprile
Home  >   News  >   Blog di viaggio  >   Dove Andare Quando: Viaggiare ad Aprile
Aprile è un mese molto particolare per chi viaggia: la primavera giunta, molteplici eventi in località suggestive e quel pizzico di sano divertimento

In primavera, quando tutto è fiorente e verde, i viaggi verso le città sono molto più popolari. Sia che tu visiti le bellezze italiane o le metropoli dell’Europa e del mondo, ad Aprile hai le condizioni meteorologiche perfette. I Grandi parchi naturali, ad Aprile, sono perfetti per un viaggio alla scoperta della natura più selvaggia. Infine tutti gli appassionati di sport invernali, che vogliono approfittare dell’ultima opportunità della stagione per trascorrere ancora qualche giorno sugli sci, possono essere accontentati.

Svizzera, Zermatt

Zermatt si trova nella regione tedesca della Svizzera, a 10 km dal confine con l’Italia. Sciare a Zermatt è una certezza che batte ogni record: vanta le piste da sci più alte d’Europa e assicura neve tutto l’anno. 360 Chilometri di piste per tutti i livelli e ristoranti deliziosi per break gourmet tra un’attività sportiva e l’altra. Gli ski-lift arrivano fino ai 3.883 metri del Cervino, emblema della Svizzera, e si possono fare molte escursioni nelle montagne vicine per panorami mozzafiato. Perché andare ad Aprile? La neve è ancora molta, c’è tanto sole e si è ancora in bassa stagione.

Giappone, Tokyo

Tokyo è una di quelle città che non delude mai, in nessuna stagione, ma c’è un breve lasso di tempo nel quale visitare questa città magica è ancora più bello: la fioritura dei ciliegi. L’Hanami è il termine giapponese che indica la tradizione di godere della fioritura degli alberi – letteralmente “ammirare i fiori” – e in particolare dei ciliegi, i cui fiori si chiamano sakura. Milioni di giapponesi si riversano verso le sessanta località più famose del Paese per ammirare il fenomeno. Che ci crediate o no, in televisione vengono date vere e proprie previsioni su come si svolgerà la fioritura . I festeggiamenti durano giorno e notte – gli alberi vengono infatti rispettosamente illuminati – dall’inizio di aprile fino alla metà di maggio in tutto il Giappone, ma per chi è straniero visitare la capitale e fare anche questa esperienza risulta in una combinazione perfetta da non farsi sfuggire

Olanda, Amsterdam

Il Queen’s day è un carnevale lungo un giorno (e una notte!) che si svolge il 27 aprile e porta, nella sola Amsterdam, circa 700.000 visitatori ogni anno.Vi ritroverete coinvolti in party senza fine lungo le strade di questa città, accompagnati da vintage market e buona musica. E se non siete apprezzate particolarmente le feste dedicatevi ai bellissimi e numerosi giardini che proprio in questo mese riaprono le porte alla primavera e ai visitatori, facendo bella mostra della loro fioritura.

America, Monument Valley

Aprile è un buon mese per visitare tutta la natura dei parchi americani più famosi, ma particolare la scenografica Monument Valley è insuperabile. Situato al confine tra lo Utah e l’Arizona, il parco è caratterizzato da enormi guglie rocciose che hanno assunto forme suggestive grazie ad antichi processi di erosione e cambiano colore a seconda della luce del sole.

Spagna, Andalusia, Siviglia

Spettacolare in questa stagione senza il caldo afoso estivo Siviglia in aprile  festeggia la Semana Santa, una versione prolungata e festosa della Pasqua italiana, una delle due feste più importanti dell’anno in Andalusia insieme a la Feria di Siviglia. Durante la Semana Santa hanno luogo processioni, musica ed eventi, mentre per la Feria di Siviglia vi attendono flamenco a volontà, giochi di luce e costruzioni apposite alle quali i locali lavorano per mesi. 

Portogallo, Lisbona

Lisbona festeggia in pompa magna una delle più importanti feste del Paese: il 25 aprile. Questa data segna la fine della lunghissima dittatura da parte di Antonio Salazar in seguito alla Rivoluzione dei Garofani, ovvero il Colpo di Stato incruento messo in atto il 25 aprile 1974 da parte dell’ala progressista delle forze armate del Portogallo, dove questi bellissimi fiori presero il posto dei proiettili. Oggi ci si scambia ancora questi fiori per festeggiare l’evento e si partecipa a feste con musica dal vivo per le strade di questa incredibile città

Sperando che questa rubrica vi sia piaciuta e vi abbia ispirato in qualche modo a visitare una di queste mete, vi aspettiamo con i tour di Maggio per provare a raccontarvi altre mete stupende. Se qualcuno di voi, lettori, ha avuto modo di partire e vuole raccontarcelo noi siamo quì. Se avete, invece, suggerimenti, richieste o idee da proporci potete farlo contattandoci via mail o sui social. 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Accetto Cookie Policy